RELAZIONE SUL BEAUTY PERSONAL BRANDING A “ESTETICA SHOW 2018”

Con piacere, ho risposto all’invito degli organizzatori di Beauty Show 2018, di tenere una relazione: sul sempre più gettonato “Beauty Personal Branding” e riguardo la mia start-up dedicata alla bellezza emozionale: “Emotional Beauty Zone.
Quest’anno questa prestigioso evento dedicato alle estetiste e parrucchieri si terrà a Pordenone dal 3 al 5 novembre.
Con piacere vi anticipo gli argomenti che tratterò:


PRIMO INTERVENTO, Estetica Show 2018 : il “BEAUTY 
PERSONAL  BRANDING” 

Estetica Show 2018:
COME SMETTERE DI “VENDERSI” SCEGLENDO DI FARSI “COMPRARE”
.

Oggi, il mercato del benessere e non solo,  è costituito da una nuova generazione di consumatori, chiamati in gergo “consuma-autori” perchè più disincantati, più prudenti, più diffidenti e quindi veri autori dei loro processi di acquisto. Per questi e altri motivi, oggi, inconsciamente prima di acquistare desiderano identificare un “volto”, che sia in grado di garantire “personalmente” e che  in qualche modo diventi per loro un riferimentoSono alla ricerca di  professionisti di successo, che trasmettano loro valori come: fiducia, competenza, affidabilità , specificità e specializzazioneIl Beauty Personal Branding, insegna alla professionista in bellezza, come rispondere efficacemente a questa tendenza. In questo intervento darò una visione d’insieme in modo da permettere a chi ascolta di accedere  a  questo utilissimo “processo”.

SECONDO INTERVENTO Beauty Show 2018:”BEAUTY TRENDS” 

Estetica Show 2018:
“LA BELLEZZA EMOZIONALE”

“Oggi, in un mondo sempre più globalizzato e veloce, in cui le leggi del marketing e della comunicazione mutano a ritmi serrati, i consumi sembrano andare verso una dimensione sempre più personale, intima e creativa.
Un’impresa al passo con i tempi deve sapersi destreggiare anche a livelli più ampi e andare oltre la vendita pura di un prodotto o servizio per costruire valori, esperienze ed emozioni che la caratterizzano (Patrizia Principi- “Marketing Emozionale”).
Anche il Centro di estetica no sfugge a questi trend.
Deve fornire un nuovo prodotto: oltre alla merce vera e propria, deve creare emozioni ed esperienze che il cliente possa vivere e ricordare. 
Questo tipo di strategia si basa proprio sulle esperienze emozionali del consumatore anziché sul valore d’uso effettivo del prodotto.Il cliente di oggi, cerca emozioni e sensazioni, oltre che oggetti e materiali. IL NUOVO” BEN-ESSERE”, lo immagino sempre di più legato alle emozioni.
Durante la relazione, presenterò una start-up che si colloca proprio in questa nuova dimensione emozionale da cui trae il nome “Emotional Beauty Zone”.

Non mancate via aspetto, Maurizio Delucchi